logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Malo

Provincia Vicenza - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Novembre  2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30   
       

Contributi e agevolazioni

ASSEGNO DI MATERNITA’

COS'E'

L’assegno di maternità è un contributo concesso dal Comune ed erogato dal'Inps a madri, cittadine , comunitarie ed extracomunitarie in possesso della carta di soggiorno.

Tale assegno viene erogato per le nascite, gli affidamenti preadottivi e le adozioni.

Le destinatarie sono le madri che non beneficiano di un trattamento di indennità di maternità.

REQUISITI

Il nucleo familiare non deve superare un determinato livello di reddito ,valutato sulla base dell'indicatore della situazione economica I.S.E.

Le cittadine extracomunitarie devono essere in possesso della carta di soggiorno.

COSA FARE

A chi rivolgersi

Il comune si è convenzionato con i Centri di Assistenza Fiscale ( CAF) presso i quali ci si può gratiitamente rivolgere per la compilazione e la presentazione della domanda.

Per ulteriori informazioni rivolgersi presso l'ufficio Servizi Sociali  del Comune di Malo – tel. 0445.585276

Quando

La domanda di assegno di maternità deve essere presentata entro 6 mesi dalla data del parto o dalla data di ingresso  del bambino nella famiglia per i casi di adozione o affidamento preadottivo.

Per informazioni

Sull’assegno:

  • Servizi Sociali – via San Bernardino nr. 2 – Malo
  •  Centri di Assistenza fiscale (CAF) convenzionati

Sull’ISE/ISEE:

  • CAF, anche se non convenzionati col Comune
  • Servizi sociali comunali
  •  INPS

ASSEGNO PER I NUCLEI FAMILIARI CON ALMENO TRE FIGLI MINORI

COS'E'

L'Assegno per il nucleo familiare è un contributo concesso dal Comune ed erogato dall'Inps a cittadini italiani, comunitari  ed extracomunitari residenti nel Comune di Malo, con tre o più figli minori

REQUISITI

Il nucleo familiare non deve superare un deerminato livello di reddito, valutato  sulla base dell'Indicatore della situazione economica  ( I.S.E.)

COSA FARE

A chi rivolgersi

l comune si è convenzionato con i Centri di Assistenza Fiscale ( CAF) presso i quali ci si può gratuitamente rivolgere per la compilazione e la presentazione della domanda.

Per ulteriori informazioni rivolgersi presso l'ufficio Servizi Sociali  del Comune di Malo – tel. 0445.585276

Quando

IL contributo è annuale e la domanda può essere presentata in qualunque momento dell'anno e comunque, entro il 31 gennaio dell'anno successivo a quello di riferimento.

AVVERTENZE

L'importo del contributo e il valore ISE vengono rivalutati annualmente  sulla base  della variazione dell'Istat.

Per informazioni

Sull’assegno:

  •  Servizi Sociali – via San Bernardino nr. 2 – Malo
  •  Centri di Assistenza fiscale (CAF) convenzionati

Sull’ISE/ISEE:

  •  CAF, anche se non convenzionati col Comune
  •  Servizi sociali comunali
  •  INPS

BONUS SOCIALE ENERGIA ELETTRICA E GAS

COS'E'

E' uno sconto applicato sulle bollette dell'energia elettrica e su quelle del gas a favore delle famiglie in disagio economico/o in gravi condizioni di disagio fisico. Le due agevolazioni sono cumulabili.

REQUISITI

Gli interessati devono essere :

  •  Residenti nel comune in cui presentano la domanda
  • essere utenti domestici di energia elettrica e gas naturale
  • avere un ISEE pari o inferiore a € 7500,00 e per i nuclei con quattro o più figli minori possedere un ISEE             pari o inferiore a € 20000,00
  • essere o avere nel  proprio nucleo familiare una persona in gravi condizioni di salute tale da richiedere l'utilizzo  di apparecchiature eletromedicali attinenti a funzioni vitali, la cui condizione deve essere attestata con apposito certificato ASL

COSA FARE

A chi rivolgersi

All'Ufficio Servizi Sociali del Comune

Quando

In qualsiasi momento dell'anno

AVVERTENZE

Le richieste di rinnovo dei  Bonus Gas e Energia Elettrica devono essere presentate ogni 12 mesi, entro 2 mesi dalla scadenza.

CONTRIBUTI ECONOMICI COMUNALI

Descrizione del beneficio

L’Amministrazione comunale interviene mediante la concessione di contributi o sussidi economici al fine di garantire a tutti i cittadini condizioni di vita civili e dignitose e di contrastare l’emarginazione, causata molte volte da insufficienti possibilità economiche.Gli interventi di assistenza economica quindi sono indirizzati ai cittadini residenti che si trovino in particolare stato di bisogno ed in condizioni di grave disagio economico.

In casi eccezionali possono essere concessi sussidi straordinari a favore di quei soggetti che vengono a trovarsi in situazioni di momentaneo bisogno economico dovuto a circostanze imprevedibili e tali da pregiudicare il soddisfacimento delle più elementari e immediate esigenze di vita quotidiana.

I sussidi assistenziali erogati dal Comune sono disciplinati da un regolamento specifico

Requisiti

  • Essere residenti nel Comune di Malo
  • Avere un reddito inferiore al minimo vitale aggiornato di anno in anno sulla base dell’importo delle pensione minima INPS oppure essere in condizioni di grave emarginazione sociale, determinate da cause oggettive o soggettive.

Come, dove e quando presentare la domanda

La domanda va presentata, solo in caso di estrema necessità, direttamente all’assistente sociale del Comune su apposito modello.

Documentazione da allegare

Alla domanda deve essere allegata l’attestazione ISE/ISEE, che ha validità annuale. Inoltre, per una più precisa verifica dei requisiti richiesti e per valutare l’effettivo stato di bisogno al momento della domanda, occorre presentare anche la seguente documentazione:

  • Ultime buste paga
  • Attestazione importo mensile della pensione
  •  Dichiarazione del datore di lavoro su eventuali redditi non altrimenti documentabili
  • Ogni altro documento attestante qualsiasi emolumento o contributo economico in godimento, anche se esente IRPEF
  • Ultima ricevuta del versamento canone di locazione e copia del contratto registrato
  •  Ultima dichiarazione dei redditi (Mod. 730 o Mod. Unico o CUD)
  • Documentazione relativa al pagamento di bollette (ENEL, acqua, metano), ticket sanitari (copia ricette e scontrini originali), rette scuola materna, asilo nido, ecc.

Tempi di erogazione

Entro 60 giorni dalla presentazione della domanda, salvo disposizioni diverse.

Per informazioni

Sui vari aspetti del beneficio: Servizi Sociali – via San Bernardino nr. 2 – Malo

Sull’ISE/ISEE: Centri di assistenza fiscale (CAF), anche se non convenzionati col Comune.

CONTRIBUTI PER ACQUISTO LIBRI DI TESTO

COS'E'

E’ un contributo previsto dalla Legge nr. 448/1998 (art. 27) e dalla Legge Regionale nr.9/2005 (art. 30) e viene disciplinato annualmente da una deliberazione della Giunta Regionale, per la copertura parziale della spesa di acquisto dei libri di testo indicati dalle istituzioni scolastiche e formative nell'ambito dei programmi di studioda svolgere presso le medesime.

REQUISITI

Il contributo è concesso a favore dei nuclei familiari degli studenti residenti nella Regione Veneto che frequentano le istituzioni scolastiche, statali e non statali, secondarie di 1° e 2° grado oppure le istituzioni formative accreditate dalla Regione del Veneto.

IL nucleo familiare non deve superare un determinato livello di reddito, valutato sulla base dell'indicatore della Situazione Economica

COSA FARE

A chi rivogersi

La domanda va presentata esclusivamente via web.  Nel caso non si possieda un computer o un collegamento internet, ci si può recare presso il comune di residenza

Quando

A inizio  di ciascun anno anno scolastico – formativo

AVVERTENZE

L'Importo del contributo è una percentuale della spesa ammissibile, determinata in base slla proporzione tra la spesa complessiva dei richiedenti e le risorse disponibili.

Per informazioni

Sul contributo: Ufficio dei Servizi Sociali – via San Bernardino nr. 2 – Malo

Sull’ISE/ISEE: Centri di assistenza fiscale (CAF), anche se non convenzionati col Comune.

CONTRIBUTI PER IL PAGAMENTO DEL CANONE DI LOCAZIONE

E’ un contributo previsto dall’art. 11 della legge 431/1998, finanziato con fondi statali normalmente integrati con fondi regionali ed eventualmente anche comunali.

Su iniziativa della Regione, il Comune di Malo indice, normalmente con cadenza annuale, un bando per la partecipazione al “fondo sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione” e cioè appunto per l’erogazione di un contributo per il pagamento del canone di locazione, risultante da contratti d’affitto regolarmente registrati. Sono ammesse al contributo anche le spese per il riscaldamento le spese condominiali (se comprendono il riscaldamento).

Il contratto d’affitto deve riferirsi ad alloggi siti nella Regione Veneto e occupati, sempre nell’anno di riferimento del contributo, dal richiedente e dai componenti il nucleo familiare a titolo di residenza principale ed esclusiva.

E’ ammessa una unica richiesta cumulativa di contributo, anche per più contratti di locazione, nel caso si sia cambiato alloggio nel corso dell’anno.

Importo del contributo

L’importo del contributo è fissato annualmente dalla Regione e dipende dal numero delle domande e dalle risorse finanziarie disponibili.

Requisiti

Possono partecipare al bando e hanno titolo a richiedere il contributo i nuclei familiari che alla data di presentazione della domanda:

siano residenti nel Comune di Malo

  • non siano titolari di diritto di proprietà, usufrutto o abitazione su alloggi o parti di essi, ovunque ubicati, per i quali il 6% dell’imponibile complessivo ai fini ICI, determinato in base alla rendita catastale, sia superiore al 50% di una pensione minima INPS annua.
  • abbiano un ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) non superiore al limite stabilito di anno in anno dalla Regione.
  • nel caso di stranieri extracomunitari che siano in possesso di permesso o carta di soggiorno in corso di validità e dei requisiti richiesti per l’ingresso e il soggiorno nel territorio dello stato.
  • il contratto di locazione non sia stato stipulato fra parenti o affini entro il secondo grado.

Come, dove e quando presentare la domanda

La domanda va presentata sul modulo (non ufficiale) disponibile presso i CAF (Centri di Assistenza Fiscale CISL, CGIL E UIL) che in base ad un’apposita convenzione con il Comune forniranno gratuitamente l’assistenza per la compilazione.

La domanda dell’assegno deve essere presentata entro i termini fissati dalla Regione Veneto.

Documentazione da allegare

Alla domanda deve essere allegata

  • l’attestazione ISE/ISEE, che ha validità annuale.
  • Contratti/i di locazione registrato/i
  • Bollettini dei canoni e delle spese condominiali e di riscaldamento corrisposti per l’anno in argomento.
  • Lettere o atti di risoluzione del contratto/i e lettere o atti riguardanti i canoni di affitto non pagati

Tempi di erogazione

Dopo la scadenza per la presentazione delle domande, il Comune provvederà a comunicare alla Regione il fabbisogno e, dopo avere ricevuto la risposta della Regione con l’importo dei fondi assegnati al Comune, provvederà a ripartire tali fondi agli aventi diritto.

Per presentare la domanda:

CAF convenzionati col Comune

Per informazioni

Sul contributo:

  • Servizi Sociali – via San Bernardino nr. 2 – Malo
  • Centri di assistenza fiscale (CAF) convenzionati

Sull’ISE/ISEE:

  • CAF, anche se non convenzionati col Comune
  • Servizi sociali comunali
  • INPS

CONTRIBUTI PER IL RIENTRO DEI VENETI EMIGRATI O LORO DISCENDENTI

La legge regionale 09.01.2003 n. 2 e successive modifiazioni prevede la possibilità per soggetti o famiglie di origine veneta di accedere a contributi per il loro rientro definitivo nel Veneto e per la prima sistemazione..

Requisiti

Per accedere al servizio il richiedente deve possedere i seguenti requisiti:

  • essere cittadino italiano emigrato all’estero, nato nel Veneto o che ha avuto residenza in Veneto per almeno tre anni prima di emigrare oppure essere coniuge superstite o discendente fino alla terza generazione del cittadino veneto)
  • aver maturato un periodo di permanenza all’estero di almeno 5 anni consecutivi
  • essere rientrati in Veneto da non più di due anni o da non più di quattro anni a seconda del contributo richiesto (vedi sotto)
  • relativamente al contrIbuto per l’edilizia abitativa (vedi sotto) avere un reddito lordo complessivo relativo all’intero nucleo familiare non superiore al limite stabilito.

Contributi previsti e scadenza per le domande

Domanda da presentare entro due anni dal rientro:

contributo perspese sostenute per il rientro nel Veneto ( biglietto ferroviario di 2^ classe o biglietto aereo in classe turistica  o spese per il carburante e i pedaggi autostradali), relativamente al richiedente e ai componenti il suo nucleo familiare rientranti congiuntamente o non oltre sei mesi dopo il richiedente (contributo fino al 100%)

contributo per spese per il trasporto degli oggetti personali, vestiario, arredo, mobilia e attrezzature varie, escluse l spese doganali (contributo fino al 50%);

contributo per spese per prima sistemazione (es. spese di affitto o per utenze domestiche) fino ad un massimo di sei mesi dal rientro o corsi di sostegno linguistico per l’inserimento nell’ordinamento scolastico nazionale

contributo per spese per la traslazione di salme di soggetti di origine veneta (contributo fino al 100%

contributi una tantum in conto capitale per incentivare l’avvio nel territorio regionale di attività produttive (fino ad un massimo del 30% delle spese ritenute ammissibili) e non cumulabili con altri contributi previsti da altre norme regionali, nazionali o comunitarie)

Domanda da presentare entro quattro anni dal rientro:

  • contributo a fondo perduto per l’acquisto o la costruzione di un alloggio avente le caratteristiche previste per l’edilizia residenziale pubblica oppure restauro, risanamento conservativo, ristrutturazione, manutenzione straordinaria, ampliamento e completamento di un immobile di proprietà o in usufrutto ad uso abitativo del nucleo familiare del richiedente. Il contributo è concesso in misura diversa in rapporto al reddito lordo complessivo del nucleo familiare.

A chi rivolgersi

Ai Servizi sociali comunali

Documentazione da presentare

  • Domanda su apposito modulo disponibile presso l’Ufficio dei Servizi Sociali comunali
  • Documentazione specifica a seconda del contributo richiesta

Tempi di erogazione del Servizio

Entro 30 giorni il Servizio Sociale informerà circa la concessione del contributo e circa le modalità di erogazione dello stesso.

Per presentare la domanda e/o informazioni

Servizi Sociali – via San Bernardino nr. 2 – Malo tel 0445585276

Via S. Bernardino, 19


P.Iva IT 00249370248

Codice Iban IT05G0306912117100000046047

Codice Bankit Comune di Malo: 0070526

Codice Univoco per fattura elettronica: OOFE8G

PEC: malo.vi@cert.ip-veneto.net